Home » Centri medici - Poliambulatori » STUDIO CHIROPRATICO AGGIUSTATI LA VITA –

STUDIO CHIROPRATICO AGGIUSTATI LA VITA –

10583034_1040648022674070_6726054405214361230_o

 

Via   Giovanni Amendola,   8

40121   Bologna  (BO)

Tel. 051 / 42.11.878

http://www.aggiustatilavita.com/

https://www.facebook.com/pages/Chiropratica-Aggiustati-la-Vita/367482093324003

 

SECONDO LA DEFINIZIONE DELL’UNIONE EUROPEA DEI CHIROPRATICI:
LA CHIROPRATICA SI OCCUPA DELLA DIAGNOSI, IL TRATTAMENTO, LA PROFILASSI E LA RIABILITAZIONE DELLE SINDROMI DOLOROSE E DISFUNZIONI DOVUTE A LESIONI CHE COLPISCONO IL SISTEMA MOTORIO DEL CORPO UMANO, COSÌ COME LE LORO CONSEGUENZE BIOMECCANICHE E NEUROFISIOLOGICHE.
chiropratica 2
IO LAVORO COSÌ
di Imants de la Cuesta D.C. (Doctor of Chiropractic)La Chiropratica mi ha accompagnato dal 1984 prima come paziente, poi come Dottore fino ad oggi e ha dimostrato il suo valore clinico.Da quando è nata nel lontano 1895, la Chiropratica si avvale di strumentazioni e documentazioni scientifiche sempre al passo con il progresso tecnologico, per integrare al meglio la propria valutazione: radiografia, risonanza magnetica, esami con liquidi di contrasto, elettrocardiogramma e altri metodi vengono utilizzati per aumentare la comprensione di come funziona il sistema nervoso e per applicare al meglio le tecniche chiropratiche.Grazie a questi studi, è diventato chiaro che sono molti i fattori che possono causare irregolarità nella funzionalità del sistema nervoso (fattori metabolici, patologici e fisiologici) ed è allo stesso modo evidente che tante irregolarità possono essere fermate e/o invertite.Quando una parte del cervello è troppo attiva può provocare problemi ad un’altra parte; ugualmente troppe inibizioni possono causare il medesimo effetto.Qualcuno potrebbe dire: “Ma cosa c’entra questo con il mio mal di schiena, con la mia ernia, con il colpo di frusta, con sciatica o mal di testa?”È ovvio che c’entra! L’adattamento del nostro corpo all’ambiente è involontario. Il modo di camminare, di respirare, la postura che abbiamo, la digestione, la pressione sanguigna, il battito cardiaco e la rimozione delle tossine sono meccanismi di cui non abbiamo un controllo volontario. Perciò problemi a questi meccanismi posso provocare i sintomi elencati sopra.

Il nostro corpo funziona come un unico insieme nel suo complesso.

Se una parte del corpo è disfunzionale, essa impedisce di svolgere appieno gli altri compiti. Ad esempio: se non senti i piedi non puoi camminare, specialmente al buio. Se non hai le opportune risposte non puoi contrarre i muscoli accuratamente e c’è più predisposizione agli strappi. Se la coordinazione è sbagliata puoi farti male. Se il respiro non è accurato numerosi nervi rallentano e altri si velocizzano. Allo stesso modo se hai troppa rigidità nel tono muscolare puoi farti male. Un eccessivo tono simpatico può sovraccaricare il cuore e rendere difficile dirigere il sangue in modo opportuno; e così via.

Il corpo è altamente preciso e segregato, ma totalmente connesso.

È un sistema che si autoregola, costruito per essere efficiente di per sé.

Ad ogni modo, questo sistema ha bisogno di buona benzina, parecchio ossigeno e meccanismi di risposta appropriati agli stimoli.

Il nostro corpo un giorno si fermerà e la degenerazione dei nervi è un fatto naturale. La nostra qualità della vita dipende dall’efficienza e dalla salute del sistema nervoso.

C’è un detto: “Le cose che non usi, le perdi”

1) se non usi la respirazione nel suo complesso, perdi la flessibilità del torace;

2) se non usi le gambe e non fai movimento, il cuore perde il suo ritmo e batte più velocemente;

3) se non mangi correttamente, perdi la giusta digestione;

4) se non utilizzi la mente per ragionare perdi la capacità di pensare;

5) se non usi gli occhi con frequenza e non ne sfrutti le capacità, perdi i loro riflessi intracerebrali ed essi diventano più lenti,

6) se non usi la capacità di allungamento del corpo, perdi la flessibilità ed i legamenti si accorciano. E così via.

Il mio lavoro consiste nell’applicare metodi dolci non invasivi e nel non avvalermi dell’uso di farmaci.

Io, con la passione e la professionalità di tanti anni di lavoro, valuto la funzionalità del corpo per renderlo più capace di sopportare e gestire gli stress, al fine di far emergere nuovi adattamenti fisiologici.

La cultura americana è stata influenzata dalla Chiropratica dal 1895.
In Italia ha preso piede solo da alcuni decenni.

Posso solo sperare che i benefici della Chiropratica appaiano sempre più chiari alle persone nel prossimo futuro.

Condividi con i tuoi amici su Facebook

Guarda anche

CENTRO DI TERAPIA IONOFORETICA

Via Lemonia 47 40133      Bologna Tel   051 / 31.40.488 http://www.ionoforetica.it/ https://www.facebook.com/CentroTerapiaIonoforetica     Eroghiamo una …